12 Ottobre: per una scuola di liberi saperi, fuori aziende e banchieri!

Come in altre 90 città italiane, anche a Reggio Emilia gli studenti medi sono scesi in piazza per manifestare il loro dissenso alla demolizione della scuola pubblica e al modello di scuola-azienda proposto dal ddl Aprea. Il corteo è partito dal Polo Scolastico per poi procedere per le strade della città, passando sotto le scuole del centro storico dalle quali sono scesi diversi student* per partecipare alla mobilitazione.

Durante la mattinata hanno avuto luogo diversi momenti assembleari nei quali si è lanciata per Giovedì 18 Ottobre alle ore 14.00 al Polo Scolastico un’assemblea studentesca per costruire insieme il 17 Novembre, giornata internazionale dello studente. Un’assemblea che mira ad una costruzione di una mobilitazione autonoma e collettiva, slegata da partiti e logiche di partito, in cui si discuterà di privatizzazione della scuola, riappropriazione di spazi di cultura e saperi, mercificazione della cultura e di diritto allo studio.

Dopo aver percorso le strade del centro storico la giornata si è conclusa nuovamente al Polo Scolastico con un’assemblea degli studenti e delle studentesse che hanno partecipato al corteo.

This entry was posted in General and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *